Coronavirus: quasi 600 posti letto nelle cliniche private

Sono 589 le persone affette da Coronavirus che potranno essere ospitate in diverse strutture sanitarie private delle province di Novara, Verbania, Alessandria, Torino e Biella che hanno ottenuto la necessaria certificazione da Arpa Piemonte, che si è avvalsa della collaborazione delle Commissioni di vigilanza delle Asl interessate. Nel dettaglio, si tratta di 31 posti letto di Terapia intensiva, 38 di Terapia sub-intensiva e 520 per degenza. Ovviamente, la permanenza è a carico del sistema sanitario regionale.

“Avevamo chiesto ad Arpa di aiutarci a individuare aree idonee ad ospitare malati di Coronavirus in strutture private – spiega l’assessore regionale Matteo Marnati – Con questa certificazione il sistema sanitario piemontese può contare su quasi 600 posti letto in più. La velocità in queste circostanze è fondamentale, e Arpa ha dato prova di efficienza e rapidità”.

L’Organismo Tecnicamente Accreditante di Arpa Piemonte, che si occupa della verifica dei requisiti di accreditamento delle strutture sanitarie pubbliche e private, ha messo a disposizione la propria base dati fornendo l’elenco delle Rianimazioni e delle Terapie intensive attualmente accreditate ed i relativi posti letto. “Sono state effettuate – puntualizza il direttore dell’Agenzia, Angelo Robotto – le verifiche necessarie affinché le strutture individuate rispondessero a requisiti organizzativi e strutturali/tecnologici coerenti con l’autorizzazione e l’accreditamento. Un lavoro impegnativo, reso possibile anche grazie alla riconversione e formazione, in occasione dell’emergenza, di personale in possesso di professionalità diverse”.

 

Allegati

Le cliniche accreditate
File pdf – 34.29 KB

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *